Javascript is required to view this map.

Ente Musicale Nuoro

organizations

Parlare di Jazz ed Ente Musicale di Nuoro significa identificarsi con Paolo Fresu e con i Seminari Nuoro Jazz, inaugurati nel 1989.

Nati quasi in sordina nell'ottobre di quell'anno, su invito di Antonietta Chironi, con il gruppo docente formato dal quintetto di Paolo Fresu e la partecipazione di 37 allievi, negli anni successivi i Seminari di Nuoro si sono rapidamente affermati come una delle realtà più prestigiose ed innovative nel campo della didattica del jazz in Italia.  

Migliaia di allievi sono transitati nelle aule nuoresi e molti di loro hanno fatto una carriera importante, basti ricordare Gavino Murgia, nuorese e allievo nel 1989, ora affermato artista internazionale. Quello di Nuoro Jazz, fra l'ultima settimana di agosto e la prima di settembre, è ormai un appuntamento fisso nel panorama jazzistico italiano e per due settimane il centro della Sardegna diventa realmente una 'città' del jazz.

I concerti serali, concepiti come essenziale ed insostituibile parte del progetto didattico dei Seminari, hanno ospitato nel corso degli anni il gotha del jazz italiano ed internazionale: Paolo Fresu ed il suo quintetto, Enrico Rava, Stefano Bollani, Maria Pia De VIto,  Bruno Tommaso, Franco D'Andrea, Roberto Gatto, Rita Marcotulli, Gianluca Petrella, Stefano Di Battista, Steve Lacy, Dave Liebman, Uri Caine, Butch Morris, Miroslav Vitous, John Abercrombie, Carla Bley, Steve Swallow, Airto Moreira, Sheila Jordan, Bobo Stensson, John Taylor, solo per citarne alcuni. I saggi finali concludono i Seminari e, con la regia di Paolo Fresu, coinvolgono tutti i docenti e gli allievi dei corsi, in situazioni musicali e logistiche sempre diverse. Sono delle vere e proprie produzioni originali, multimediali e 'multiculturali' ogni anno con un filo conduttore diverso, che portano il Seminario ad integrarsi e a confrontarsi con la città e i paesi che lo ospitano, basti ricordare alcuni titoli delle ultime edizioni: 'Take the green train' sul trenino verde nella Sardegna centrale, 'Lollove il 'village' del Jazz, nel piccolo borgo semidisabitato di Lollove, 'Musicacquatica' sui ponti e sul fiume della cittadina di Bosa, 'Come d'autunno sugli alberi le foglie...' fra i boschi e sugli alberi del nuorese Monte Ortobene, a Ottana nel complesso industriale, a Ghilarza sulle orme di Gramsci, fra La Caletta e il centro di Posada. Dal 2003 ai Seminari estivi si affiancano i Corsi invernali di Jazz (CIDJ), organizzati insieme all' Amministrazione Comunale, sempre con la direzione artistica di Paolo Fresu e coordinati da Giovanni Agostino Frassetto che si avvale della collaborazione di alcuni fra i più affermati jazzisti sardi.